Uno di noi. Anzi quattro.

Il campionato del mondo WorldSBK ha da sempre un posto speciale nel cuore degli appassionati e dei motociclisti. Questo perché in pista si vedono moto che davvero sono basate su quelle che si possono trovare in concessionaria. Moto che ci piace guidare. E per noi BMWisti quest’anno è una vera festa. Al debutto anche in circuito infatti c’è la M RR, la prima moto a fregiarsi della celeberrima sigla M di casa BMW. Basata sulla S 1000 RR, 212 CV, 192 kg di peso, con sospensioni e aerodinamica progettate per le massime prestazioni e soluzioni tecniche tipiche della pista. Di fatto…una superbike omologata per la strada.

E i fortunati tra noi che ne acquisteranno una potranno in qualche modo vivere le stesse emozioni dei quattro piloti che porteranno alti i colori BMW quest’anno nel WorldSBK. Sì, quattro! Perché al team ufficiale, con due piloti, si aggiungono ben due team privati, con il sostegno della casa. Oltre dunque al BMW Motorrad WorldSBK Team – che schiera campioni come il già iridato di categoria Tom Sykes e l’esperto Michael van der Mark – avremo in pista il team RC Squadra Corse, con una M RR affidata a Eugene Laverty, nel doppio ruolo di pilota e collaudatore, e il team Bonomo Action con Jonas Folger. Quattro missili bavaresi alla conquista del mondo.

Non vogliamo perderci neppure una gara. Vogliamo essere lì con loro, per vivere l’orgoglio BMW su ogni circuito. Con il cuore gonfio di passione, l’adrenalina che scorre a fiumi. E la manetta pronta, anche noi. Perché quelle moto sono un po’ anche le nostre moto. E sarà bello immaginarci di essere lì con loro, staccata dopo staccata, curva dopo curva. Quattro campioni. Quattro come noi.